HOME

SPETTACOLI

LABORATORI

BIOGRAFIE

LIBRI

FILM

ACCADEMIA

GALLERIA
TESTIMONIANZE
HANNO SCRITTO

CONTATTI

NEWS

 

locandina spettacolo

 

 

PREMESSA      PRESENTAZIONE       TESTIMONIANZE      PRINCIPI RICORRENTI

 LABORATORI:        TEATRALE     -     ARCHEDRAMA     -     ESPRESSIONE CORPOREA

 

 

elenco spettacoli

a conclusione dei laboratori

20 giugno 2012 h 21

Teatro Coppola / Teatro dei cittadini

via Vecchio Bastione 9 Catania

 

Laboratorio di arte drammatica del TEATRO DEL MOLO 2

 I sogni dicono sempre un'altra cosa                                   

studio drammatico su Dacia Maraini                                                                      locandina

diretto da Gioacchino Palumbo

 

 

Lo spettacolo I sogni dicono sempre un' altra cosa  strutturato come uno Studio drammatico su alcuni dei pi significativi testi drammaturgici di Dacia Maraini.

Le scene rappresentate sono infatti tratte da Stravaganze, Mela, Una notte un treno, I sogni di Clitennestra. 

 

In queste opere, attraverso molteplici figure femminili, l' autrice tosco-siciliana riflette e fa riflettere sul tema della condizione esistenziale, sociale e storica della donna, della sua alienazione nel mondo contemporaneo, della violenza di cui spesso vittima.

Nella sua scrittura lineare, diretta, senza falsi pudori, quasi documentaristica,  emerge con forza anche il nodo tematico del disagio dei disadattati, degli emarginati, e del loro possibile riscatto morale e sociale.

Tutti i testi sono stati scritti negli anni ottanta, e costituiscono una testimonianza di quegli anni.

Stravaganze, prendendo spunto dalla importantissima legge Basaglia, una legge pilota  a livello mondiale, un testo che indaga il tema della malattia mentale e della sua relazione col tessuto sociale. Una notte un treno ha una drammaturgia costruita per quadri staccati. Ambientato in un treno, ci racconta degli incontri notturni tra i viaggiatori. Nel nostro studio drammatico abbiamo privilegiato quello tra un padre e una figlia. Mela un confronto aspro, duro e toccante tra i sogni, le storie, le paure e i tradimenti di tre generazioni di donne, una figlia, una madre, una nonna. I sogni di Clitennestra ha come nodo tematico fondante quello dell' emigrazione. Il testo una riscrittura dell' Orestea di Eschilo, dove gli Atridi, Agamennone, Clitennestra, Egisto, Oreste, Elettra,  diventano una povera famiglia di emigranti siciliani. In questo Studio abbiamo scelto un dialogo tra Clitennestra ed Egisto. Il testo di I sogni di Clitennestra gi stato messo in scena dal Teatro del Molo 2, con debutto al Teatro Scenario Pubblico di Catania nel maggio del 2005.

 

 

Con  

Michela Astuti, Angela Auteri, Nunzio Basile, Ivana Bordonaro, Giuliana Catania, Ginevra Guarrera, Ljuda Kisenkova, Federica Lanza, Laura Mancuso Prizzitano, Muriel Travaillard, Gabriele Tringale.

Scene e grafica a cura di  Fanny Barone, Alessio Consoli,Valeria Giusy Fichera, Silvia Grigoli, Fabio Marroncelli, Klara Muranyi.

 Musiche a cura di Claudio Palumbo

Luci a cura di Fabio Marroncelli

 

Regia di Gioacchino Palumbo

 

   

 

 

 


 Gioacchino Palumbo TEATRO DEL MOLO 2  -  CATANIA (It)          | contatti |          sito by !@!